Dicembre  2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31  

Formazione

MLO Selargius : Domenica di Pentecoste.

  Tema del mese di maggio:  Parla di ciò che senti…

spirito santoLe 7 settimane di Pasqua culminano nella Pentecoste (= 50° giorno). Dio Padre, che per salvare gli uomini ha dato il Figlio, effonde su di noi lo Spirito Santo. Se a Babele si consumò la disgregazione dell’umanità (la confusione delle lingue), ora, grazie alla morte-risurrezione di Gesù e all’effusione dello Spirito, Dio mette in moto un processo di ricomposizione: i diversi si capiscono, gli estranei si affratellano, i peccatori tornano da figli nella casa del Padre! Lo Spirito scende su noi come su Gesù al fiume Giordano: scende e consacra; scende e crea comunione, scende e abilita alla missione. Continua a leggere

Attenzione con «quei “papisti a intermittenza” che non si fidano dello Spirito!»

guia breve EGL’Arcivescovo rettore della Università Cattolica Argentina in un’intervista su Noticelam racconta da dove sgorgano orchestrati «smarrimenti» e falsi miti alimentati ad arte davanti al pontificato di Papa Francesco

Nell’attuale stagione ecclesiale capitano  cose bizzarre. Come l’imbattersi in «papisti» a intermittenza «che ascoltano il Papa solo se il Papa condivide le loro idee e la loro struttura mentale». O in sedicenti alfieri della Dottrina cattolica, arruolati a parole nella difesa indefettibile dell’ortodossia, che poi in realtà «non sembrano avere fede nella speciale assistenza dello Spirito Santo che Gesù ha promesso al Papa».

Vedere articolo completo in italiano

Ver el artículo en español

Continua a leggere

MLO de América Latina y España: formación carismática

Excelente conferencia del P. Fernando Fornerod

El sábado 25 de abril el Padre Fernando Fornerod dio inicio al ciclo 2015 de la Escuela de Formación Orionita de Buenos Aires. Un brillante inicio del 10º año de la EFO de Buenos Aires. En las sede de la Escuela en el Instituto Don Orione de Congreso en Buenos Aires, se encontraban presentes unos 30 laicos y una decena de religiosos entre ellos la Superiora Provincial PHMC, Ma. Trinidad Almada con todo su consejo. También pasó a dar un breve saludo y su bendición el Superior Provincial FDP, P. Gustavo Aime acompañado por el Superior general emérito P. Roberto Simionato.

 

Continua a leggere

MLO Selargius : quarta Domenica di Pasqua

Tema del mese di aprile : Parla di come vivi la presenza di Dio…

thGesù risorto e vivo in mezzo ai suoi è il dato costitutivo delle comunità cristiane, perciò il Tempo di Pasqua punta decisamente a mantenerne viva l’esperienza tra i battezzati. Dalla liturgia di oggi affiora un altro dato fondamentale della fede: la dimensione ecclesiale. Gesù riunisce quelli che si è acquistati col suo sangue in una “ecclesia” (parola greca che significa “chiamati da”): li guida e li nutre con la Parola e il Pane della vita, rimodellandone in profondità gli stili di vita. Il Vangelo di oggi, con l’immagine del buon pastore, evidenza un tratto singolare del rapporto di Gesù risorto con noi: una osmosi spirituale e misteriosa, paragonabile a quella che intercorre tra le Persone della SS.ma Trinità! L’apostolo Giovanni adopera il verbo conoscere, che nel linguaggio biblico dice comunione intima di amore, vicendevole immedesimazione. Tra pastore e pecore corre dunque nientemeno il rapporto di conoscenza che lega in unità il Padre col Figlio nello Spirito! Continua a leggere

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

misericordia6Il Papa Francesco convoca al Giubileo della Misericordia: dal 8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016

Ringraziamo a Don Vincenzo Alesiani per questa presentazione dinamica della lettera di convocazione.

  • 1. QUAL E’ LA PAROLA-SINTESI DI TUTTA LA FEDE CRISTIANA?

Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre. Il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi. Essa è divenuta viva, visibile e ha raggiunto il suo culmine in Gesù di Nazareth. Il Padre, «ricco di misericordia» (Ef 2,4), dopo aver rivelato il suo nome a Mosè come «Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira e ricco di amore» (Es 34,6), non ha cessato di far conoscere in vari modi e in tanti momenti della storia la sua natura divina. Nella «pienezza del tempo» (Gal 4,4), Egli mandò suo Figlio nato dalla Vergine Maria per rivelare a noi in modo definitivo il suo amore. Chi vede Lui vede il Padre (cfr Gv 14,9). Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio.  Continua a leggere