Settembre  2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30  

MLO Selargius : quarta Domenica di Pasqua

Tema del mese di aprile : Parla di come vivi la presenza di Dio…

thGesù risorto e vivo in mezzo ai suoi è il dato costitutivo delle comunità cristiane, perciò il Tempo di Pasqua punta decisamente a mantenerne viva l’esperienza tra i battezzati. Dalla liturgia di oggi affiora un altro dato fondamentale della fede: la dimensione ecclesiale. Gesù riunisce quelli che si è acquistati col suo sangue in una “ecclesia” (parola greca che significa “chiamati da”): li guida e li nutre con la Parola e il Pane della vita, rimodellandone in profondità gli stili di vita. Il Vangelo di oggi, con l’immagine del buon pastore, evidenza un tratto singolare del rapporto di Gesù risorto con noi: una osmosi spirituale e misteriosa, paragonabile a quella che intercorre tra le Persone della SS.ma Trinità! L’apostolo Giovanni adopera il verbo conoscere, che nel linguaggio biblico dice comunione intima di amore, vicendevole immedesimazione. Tra pastore e pecore corre dunque nientemeno il rapporto di conoscenza che lega in unità il Padre col Figlio nello Spirito! E’ il modo sorprendente usato da Gesù per dire quanto contiamo per lui! Lo dice a chi ha la percezione di sentirsi inutile, lo ricorda in modo particolare ai tanti cristiani in sofferenza perché trattati come persone che non vale la pena prendere in considerazione. Fiducia, attenzione, cura amorevole sono beni di prima necessità, non reperibili nei supermercati delle vanità. E allora, dove trovarli? Volgiamo il cuore a Gesù, il buon pastore, se ci teniamo a dare un nome ai desideri, una base solida alle aspirazioni, uno sbocco concreto alle vocazioni. Gesù, il buon pastore, ci tiene uniti in un solo corpo con un servizio che continua a svolgere mediante persone cui affida la cura pastorale delle comunità. Perciò oggi preghiamo per le vocazioni al sacerdozio. Per il benessere del paese servono sì operai, professionisti, amministratori, ma servono anche annunciatori del Vangelo, ministri dell’Eucarestia, guide spirituali. Pregiamo il Signore perché doni alla nostra generazione schiacciati sulle cose persone capaci di pensare in grande, giovani desiderosi di ridestare nel popolo l’ideale di una vita resa bella dal seguire Gesù.