Dicembre  2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31  

TORTONA – Convegno del MLO

6933_foto2Il Convegno del Movimento Laicale Orionino nel giorno del “Dies Natalis” di Don Orione.

A Tortona il 12 marzo nel ricordo del “Dies Natalis” di Don Orione e nella ricorrenza della Giornata Missionaria Orionina, ormai da molti anni, il Movimento Laicale Orionino si ritrova attorno all’urna del santo Fondatore per un convegno carismatico – formativo.

I laici, oltre che dal tortonese, provengono dalle diverse realtà orionine del nord: Torino, Milano, Seregno, Venezia. Come gesto di carità quest’anno è stato scelto destinare le offerte raccolte ai fratelli terremotati, consegnandole al vescovo orionino di Ascoli Piceno Mons. Giovanni D’Ercole che ha espresso il suo ringraziamento per questa iniziativa solidale.

 Il tema scelto per l’incontro è stato: “Custodire il creato: collaboratori di Dio per la redenzione dell’umanità”. A guidare i presenti in questa riflessione è stato il sacerdote orionino Don Ugo Bozzi della comunità del Piccolo Cottolengo milanese, che ha sottolineato quanto sia doveroso assumere “uno stile di vita da testimoni”. Il primo punto della riflessione è stato tratto dall’Enciclica “Laudato sì”, una enciclica sociale che riguarda l’umanità. In seguito il relatore ripercorrendo i luoghi orionini che ruotano attorno al Santuario e al corpo di San Luigi Orione, ha evidenziato quanto questa terra sia benedetta dalla carità del Fondatore. «Dobbiamo unire le nostre testimonianze di bene – ha affermato Don Ugo – cambiando il nostro stile di vita, recuperando un giusto equilibrio e assumendo un ottimismo che ci faccia “seminare a piene mani opere di carità”».

Nel pomeriggio dopo l’agape fraterna e la preghiera davanti all’urna di Don Orione, il gruppo si è recato presso la Casa Madre delle Piccole Suore Missionarie della Carità per vivere un momento di condivisione e ascoltare le testimonianze di alcune suore che hanno svolto la loro attività nelle missioni. La giornata si è conclusa con la partecipazione in Santuario alla Santa Messa solenne presieduta da Mons. Sergio Pagano. Una giornata nel nome di Don Orione che ci invita sempre più ad essere “fari di luce” nelle realtà orionine: ognuno nel suo compito e ruolo.

 Informe: Fabio Mogni