Giugno  2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

ROMA: L’incontro delle Famiglie Carismatiche

Informa P. Laureano de la Red, assistente spirituales generale del MLO Ha rappresentare il MLO, il Coordinatore generale Javier Rodriguez Mendez

Anche questa volta la nostra famiglia carismatica ha partecipato alle giornate annuali organizzate dalla AMCG (Associazione Membri Curie Generali)  che si sono svolte a Roma nei giorni 17 e 18 novembre.

All’incontro, che si è tenuto presso la Curia generale dei Fratelli delle Scuole Cristiane, oltre a P. Laureano De la Red, Consigliere generale incaricato del tema, hanno partecipato rappresentanti dei rami della nostra intera famiglia: PSMC, ISO, Maria di Nazaret e MLO.

Gli obiettivi proposti in questo nuovo appuntamento sono stati: conoscere di più le proprie Famiglie Carismatiche, sensibilizzare alla comunione, alla formazione e alla collaborazione e agire con più significatività nell’evangelizzazione secondo i propri carismi.

Come da programma sono stati trattati i seguenti temi: “Primi passi nel processo formativo in famiglia carismatica” da parte del Professore Jesús Rubio, della Famiglia Lasalliana; “La condivisione di un carisma per vocazione”, del Professore P. Fabio Ciardi, della Famiglia Oblata Mazenodiana e “Un carisma per fare famiglia”  di Don Mario Aldegani, Superiore Generale dei Giuseppini del Murialdo. Inoltre, suor Leslye Sandigo, salesiana, ha fatto in assemblea la presentazione della Pianificazione 2017-2020 per le Famiglie Carismatiche.

«Il Papa Francesco – ricorda P. Laureano – incoraggia le famiglie carismatiche a crescere e rispondere insieme alle chiamate dello Spirito nella società moderna».

Le due giornate si sono concluse con la celebrazione Eucaristica in cappella, durante la quale è stato letto questo messaggio: «Siamo consapevoli delle sfide che ci attendono e desideriamo assumere con coraggio l’impegno ad essere costruttori di comunione e fraternità tra i diversi carismi e nella varietà delle vocazioni. Vogliamo essere una forza creativa di unità, consapevoli che – come ci ha detto Papa Francesco – nessuno costruisse il futuro   isolandosi, né solo con le proprie forze, ma riconoscendosi nella verità di una comunione che sempre si apre all’incontro, al dialogo, all’ascolto, all’aiuto reciproco e ci preserva dalla malattia dell’autoreferenzialità».